Questo sito utilizza i cookies per il funzionamento. Cliccando su Ok ne consenti l'utilizzo

percorsi
Typography

 

Da Villa di Serio (Bg) a Clusone (Bg)

Itinerario molto battuto tra gli abitanti della valle, si presta a facili escursioni di giornata. Lo sviluppo è quasi interamente pianeggiante, eccezion fatta per gli ultimi cinque chilometri, da Ponte Selva a Clusone, dove la strada sale in modo piuttosto regolare con una pendenza del 3%. Diverse aree verdi per soste e pic-nic.

Informazioni

Tipologia di percorso pista ciclabile in sede protetta, brevi tratti su strade consortili e provinciali
Lunghezza 31 km
Livello di difficoltà medio
Fondo stradale prevalente
Bicicletta Trekking, MTB
Luoghi d"interesse Nembro, Albino Colzate, Ponte Nossa, Ponte della Selva, Clusone
Informazioni pratiche
Gpx del percorso http://www.bicitalia.org/yourls/valseriana

Alloggi per cicloturisti

Foto

Descrizione

Anche se il servizio della tramvia leggera (sulla quale è possibile caricare anche le biciclette) da Bargamo ad Albino si sovrappone solo parzialmente alla pista ciclabile, merita una menzione particolare perché rinascita di una ferroviaria rappresenta un caso piuttosto raro. In attesa che venga costruito il tratto di pista ciclabile da Bergamo a Villa di Serio, la tramvia è particolarmente comoda perché permette ai ciclisti di raggiungere il punto di partenza senza toccare la propria auto. Al contrario dell’austera Val Brembana, molto chiusa tra i suoi versanti, la Val Seriana (anche se il nome suggerirebbe il contrario) è più aperta e accessibile. E, purtroppo, gli ampi spazi che la valle offre non sempre sono stati occupati in modo accorto: soprattutto alcuni insediamenti industriali – un esempio su tutti lo stabilimento Italcementi ad Alzano Lombardo – risultano fuori scala rispetto all’ambiente circostante.

Da Villa di Serio comincia la risalta controcorrente del Serio, che nella prima metà del percorso rimane quasi sempre sulla destra del ciclista. Più avanti, invece, il fiume si attraversa a più riprese, su bellissime passerelle moderne o antichi ponti medievali, un tempo abbandonati perché troppo stretti per le auto, ma perfetti per il passaggio delle biciclette. Un’altra chicca della ciclabile della Val Seriana è che i primi 10 chilometri (praticamente fino ad Albino) sono illuminati, l’ideale per chi ama godersi le escursioni in bicicletta fino all’ultimo minuto.

Altra chicca di questa pista ciclabile è che è illuminata nel tratto tra Ranica e Albino, 10 Km illuminati molto utili quando siamo in ritardo la sera durante il ritorno e le tenebre ci avvolgono di soprassalto, alcuni tratti sono in via di ultimazione.

Dopo aver superato Nembro si pedala per circa 7 chilometri prima di raggiungere Cene che offre un bel parco pubblico, con tanto di fontanella. Il luogo ideale per una sosta, soprattutto durante l’estate. Quello che segue è un tratto abbastanza tortuoso in cui è bene fare attenzione per non finire… fuori pista!

Dopo Cazzaniga la direzione da seguire torna a essere intuitiva e ci si può godere il tratto tranquillo e ombreggiato che porta fin quasi a Ponte Nossa, piccolo centro che prende il nome dal torrente che lo attraversa: la Nossana. Le vecchie case a ridosso di questo corso d’acqua sono incantevoli e faranno la felicità di molti fotografi. L’attrazione di Ponte Selva, che si trova un chilometro più avanti, è la stazione ferroviaria recuperata da cui comincia la salita finale verso Clusone.

Una pendenza dolce e pedalabile che non dovrebbe creare grossi problemi e che offre come ricompensa splendide vedute sulla Presolana.

IDEE PER LA SOSTA

Tramvia

Una ferrovia leggera che collega Bergamo con Albino, ideale per raggiungere la pista ciclabile anche dal centro della città orobica. Nei giorni festivi possono salire fino a 10 biciclette ma i gruppo superiori a 4 persone devono prenotare (telefono 035/3692351). Tutte le info sul sito: www.atb.bergamo.it

Italcementi

È un rarissimo esempio di officina per la produzione del cemento naturale. Costruito e modificato dai Fratelli Pesenti, tra il 1883 e il 1966, anno di spegnimento dei forni, il complesso industriale di Alzano, interessante documento di archeologia industriale che colpisce chi ne segue il perimetro esterno, è visitabile in occasioni particolari, in attesa che prenda corpo il progetto di trasformarlo in ‘Officina delle idee’, con spazi espositivi, atelier d’arte, biblioteca e spazi ristoro.

Clusone

È una piacevole cittadina, fino al XIX secolo cinta da mura, in cui trascorrer qualche ora di relax dopo pedalata. Lo svettante campanile della basilica di Santa Maria Assunta, imperdibile per il suo oratorio, si vede da tutta la valle.

Informazioni pratiche

Il volume “Piste ciclabili e greenways in Lombardia”, curato da Albano Marcarini (Ediciclo Editore), dedica un capitolo alla descrizione della pista ciclabile della Val Seriana.

Il sito www.valleserianabike.it offre una minuziosa descrizione del percorso con diverse immagini e spunti per qualche interessante deviazione lungo la pista ciclabile.

Altre importanti informazioni si possono ottenere dalla lettura del Volume "Dalle Rotaie alle Bici" pagg. 76 e 77 curato dall'arch. Umberto Rovaldi e da Giulia Cortesi per conto di FIAB onlus.