Questo sito utilizza i cookies per il funzionamento. Cliccando su Ok ne consenti l'utilizzo

Ciclovie Bicitalia
Typography

I paesaggi delle regioni bagnate dallo Ionio

Informazioni pratiche

Percorso Taranto / Reggio Calabria
Lunghezza 600 km
Regioni attraversate Puglia, Basilicata, Calabria
Gpx del percorso http://www.bicitalia.org/yourls/3mari
Alloggi per cicloturisti

Il bacino del golfo di Taranto, tre regioni, tre scenari sullo Ionio attraverso i luoghi più significativi della civiltà magnogreca del Sud

Progetto Taranto

L’inizio dell’itinerario è Taras, la città spartana, con il suo museo archeologico (MARTA) e il suo straordinario itinerario archeologico urbano da una parte, ed il progetto che prevede l’attraversamento della zona industriale con la riconversione del territorio oggi occupato dalle acciaierie e dall’arsenale militare per ricucire la città con le pinete costiere che si estendono fino al fiume Bradano, che segna il confine apulo lucano.

La Piana di Metaponto

Il paesaggio è quello tipico delle bonifiche del Novecento che hanno permesso di recuperare ad una funzione prevalentemente agricola i terreni racchiusi tra i principali fiumi della Basilicata: Bradano, Basento, Agri e Sinni. Ancora una volta, la ciclovia è un grande progetto di riqualificazione territoriale, che prevede la realizzazione di altrettante passerelle per dare continuità ai percorsi lungo le strade rurali e fra le dune costiere. Da non perdere i musei nazionali di Metaponto e della Siritide.

Calabria Jonica

Da Sibari fino allo stretto di Messina, la costa jonica calabrese è un susseguirsi di antiche vestigia e città moderne spesso costruite sulla stretta fascia costiera come “doppi” dei paesi dell’interno collinare. Lungo la conurbazione costiera jonica, alle città di Corigliano, Crotone, Catanzaro e Reggio si alternano i siti archeologici di Capo Colonna, Caulonia e della Locride. Le fiumare si fanno sempre più numerose man mano che ci si avvicina all’Aspromonte, e con esse la necessità di pensare a soluzioni innovative di attraversamento come passerelle e guadi. L’itinerario termina con una visita ai Bronzi di Riace. Da Taranto a Reggio Calabria l’itinerario ricalca quello della SS 106 ed una parte di esso potrebbe essere realizzato con la dismissione di tratti della vecchia statale oppure dei sedimi della ferrovia jonica, che verrà presto ammodernata.