Questo sito utilizza i cookies per il funzionamento. Cliccando su Ok ne consenti l'utilizzo

Ciclovie Bicitalia
Typography

Traversata a nord-ovest, dal cantone alla riviera

Informazioni pratiche

Percorso Da Locarno a Ventimiglia
Lunghezza
Regioni attraversate Piemonte, Liguria
Ciclovie di Qualità Pista ciclabile Parco Costiero
Gpx del percorso http://www.bicitalia.org/yourls/svizzeramare
Alloggi per cicloturisti
Info

Partendo dalle pertinenze svizzere del lago Maggiore e della val d’Ossola si arriva al mar Ligure occidentale attraverso Novara, Vercelli, Asti risalendo la valle del Tanaro per raggiungere Imperia. La ciclovia attraversa sei province del Piemonte, dal bacino dei Laghi del Verbano-Cusio-Ossola alla pianura Novarese, alle risaie del Vercellese. Dai morbidi colli del Monferrato Alessandrino ed Astigiano al bacino del Tanaro costeggiando il Roero e le Langhe, fino all’Alta Valle presso il Colle di Nava. Nel territorio ligure il percorso prosegue sui terrazzamenti di ulivi scendendo infine lungo la costa tra i borghi marinari, le spiagge e le scogliere. La ciclovia rappresenta uno dei tracciati più prestigiosi nella direzione Nord-Sud, connettendo, attraverso il percorso nazionale svizzero 3 nel Cantone Ticino, l’itinerario centro-europeo EuroVelo 7 con l’itinerario Eurovelo 8 in direzione ovest verso la Provenza e i paesi affacciati sul Mediterraneo.

Lungo la Svizzera - Mare, sulla direttrice Nord – Sud, dal Cantone Ticino svizzero alla Riviera dei Fiori, si svolge una successione sorprendente di paesaggi e di città storiche. Dai lussureggianti giardini del Verbano Cusio Ossola alle specchiature infinite del “mare a quadretti” con le risaie del novarese e vercellese, ai movimentati profili di colli, borghi e castelli del Monferrato e delle Langhe, attraverso le città di Novara, Vercelli, Casale, Asti, Alba, il cuore del Piemonte storico e della cultura enogastronomica. E poi le anse del Tanaro, dove una ferrovia inutilizzata da undici anni attende di essere rivitalizzata dalla trasformazione in pista ciclabile, e i boschi dell’Alta Valle fino all’orlo della regione al Colle di Nava tra i profumi della lavanda e della ginestra. E infine il tratto ligure lungo gli aerei crinali e le terrazze di ulivi del retroterra imperiese, verso lo spettacolo marino godibile pedalando sul sedime della ex ferrovia a ridosso delle spiagge e delle scogliere, fino alle palme e ai giardini di Sanremo.