Questo sito utilizza i cookies per il funzionamento. Cliccando su Ok ne consenti l'utilizzo

percorsi
Typography

 

Da Pollenzo (Cn) a Ponte Neive (Cn)

itinerario breve e totalmente pianeggiante, indicato anche per le gite familiari con bambini al seguito. La pista ciclabile è quasi sempre a pochi metri di distanza dal fiume Tanaro, che aggiunge un pizzico di suggestione in più. La posizione strategica di Alba, esattamente a metà del percorso, permette di programmare una sosta con servizi di qualsiasi tipo.

Informazioni

Tipologia di percorso pista ciclabile in sede protetta
Lunghezza 24.5 km
Livello di difficoltà facile
Fondo stradale prevalente asfalto
Bicicletta Trekking, MTB
Luoghi d"interesse Pollenzo, Verduno, Alba, Ponte di Neive
Informazioni pratiche
Gpx del percorso http://www.bicitalia.org/yourls/tanaro

Alloggi per cicloturisti

Foto

Descrizione

Dal centro di Pollenzo si segue la strada in direzione Alba fino al ponte sul fiume Tanaro: qui il cartello Pista ciclabile indica l’inizio del percorso. È una stradina asfaltata, da imboccare sulla destra, che nel giro di poche pedalate conduce alla Spiaggia dei cristalli, nel Comune di Verduno. Si tratta di cristalli di gesso che, in queste zone, si sono formati 5 milioni di anni fa: la chiusura dello stretto di Gibilterra impedì la circolazione delle acque oceaniche e questo provocò il prosciugamento del Mediterraneo. Questo stimolò il deposito di solfato di calcio a cui si deve la formazione di enormi banchi di gesso: in questa zona possono raggiungere i 20 metri di spessore.

Si torna in sella in aperta campagna, il percorso si sviluppa prima sulla riva destra e poi su quella sinistra del Tanaro. Entrambe le sponde sono piuttosto ombreggiata e (relativamente) fresche anche durante l’estate. Prima di arrivare ad Alba, è possibile organizzare una sosta presso un piccolo laghetto oppure in una delle due aree attrezzate.

Adagiata su un’ampia conca pianeggiante e circondata dalle colline, Alba è la capitale storica delle Langhe. Le vigne sono una quinta suggestiva per questo piccolo centro conosciuto soprattutto per il suo Dolcetto. Il centro storico, tipicamente medioevale, si anima soprattutto lunga la via Maestra, piazza del Duomo e piazza delle Erbe. Per scoprire l’anima della città, però, bisogna addentrarsi fino alla Galleria della Maddalena dove si battono all’asta i migliori tartufi d’Italia (e non solo). Con la sua impareggiabile offerta di gastronomia tipica, Alba è il luogo ideale per soddisfare anche le forchette più esigenti.

Nella seconda parte del percorso la principali località sono Mogliasso e Castagnito, dove si possono ammirare le Rocche di Barbaresco. Una dritta per gli appassionati pescatori: tratto di fiume è famoso per la pesca alle carpe. Ponte Nieve è il capolinea del percorso, anche se, aggiungendo 30 chilometri, è possibile arrivare in bicicletta fino ad Asti.

IDEE PER LA SOSTA

Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba

Nata nel 1928 come evento secondario della Festa della vendemmia, la fiera del tartufo che si svolge ogni anno a ottobre è diventata un evento internazionale con ospiti del calibro di Joe Maggio, Alfred Hitchcock e Gérard Depardieu. Per informazioni: www.fieradeltartufo.org

Museo Eusebio

Nel cuore di Alba, in un angolo del complesso della chiesa della maddalena, un piccolo ma curato museo con una parte archeologica e una naturalistica per capire storia e morfologia del territorio. Per informazioni e orari: www.comune.alba.cn.it

Università di Scienze Gastronomiche

È l’ateneo fondato da Carlo Petrini, patron di Slow Food, per promuovere un sistema alimentare virtuoso e di qualità. Per informazioni su corsi e progetti: www.unisg.it

Informazioni pratiche

Sul sito www.langheroero.it è possibile scaricare la cartina del percorso e la traccia gpx dell’itinerario da mettere nel navigatore o nello smartphone. Per chi fosse interessato a scoprire in bicicletta la zona delle Langhe e del Roero, il sito suggerisce altri percorsi. Ad apprezzarli saranno soprattutto gli amanti delle salite, visti i dislivelli che, in certi casi, sono decisamente impegnativi.