Sentiero Arno Pisano

Questo sito utilizza i cookies per il funzionamento. Cliccando su Ok ne consenti l'utilizzo

Sentiero Arno Pisano

Da Pisa (Pi) a Cascina (Pi)

Questa pista ciclabile che si sviluppa prevalentemente lungo l’argine destro dell’Arno, a est del capoluogo pisano, non presenta dislivelli significativi e si presta a gite di qualsiasi genere. Il paesaggio agricolo del primo tratto lascia man mano spazio alle colline pisane dell’entroterra. Meglio evitare i mesi di luglio e agosto, per via del caldo.

Informazioni

Tipologia di percorso pista ciclabile in sede protetta con alcuni tratti di traffico promiscuo
Lunghezza 24 km
Livello di difficoltà facile
Fondo stradale prevalente asfalto, sterrato
Bicicletta Trekking, MTB, Bici da corsa
Luoghi d"interesse Pisa, Calignola, Mezzana, Campo, Caprona, Cascina
Informazioni pratiche
Gpx del percorso

Alloggi per cicloturisti

Foto

Descrizione

Arrivare a Pisa, per un ciclista, è una sorpresa piacevole: le biciclette occupano le strade del centro in gran quantità e anche i turisti sembrano subire il contagio di questa passione, usando le due ruote per andare a visitare la città della Torre pendente (ci sono diversi negozi che le affittano). Oltre a visitare Piazza dei Miracoli e gli altri siti turistici della città, l’Arno offre l’occasione di una piacevole escursione lungo il suo argine destro verso l’entroterra e verso le pendici del monte Pisano.

La strada che conduce al Sentiero dell’Arno Pisano fiancheggia i lungarno Pacinotti, Mediceo e Buozzi, un passaggio che permette un colpo d’occhio meno scontato, ma altrettanto suggestivo, sulla città. Superato il palazzo dei Congressi, poco lontano dal percorso della pista ciclabile, si trova la chiesa di San Michele degli Scalzi che vale una fermata anche se il contachilometri ha appena iniziato a girare. La chiesa, costruita a più riprese a partire dal X secolo, presenta la tipica struttura romanica con pianta basilicale: l’abside è semicircolare e le tre navate sono divise da colonne con capitelli romanici e di spoglio.

Si torna in sella per lasciarsi alle spalle qualunque residuo urbano e immergersi in un ambiente agricolo fatto di campi coltivati e vecchie cascine. Il corso dell’Arno segna il territorio con quattro ampi curvoni che, abbandonando la ciclabile, permettono una doppia scorciatoia in grado di abbassare considerevolmente il numero totale dei chilometri. Il tracciato originale, invece, sfiora gli abitati di Cisanello, Ghezzano, Colignola, Mezzana, Campo e infine Caprona che, grazie alla sua bella pieve romanica dedicata a Santa Giulia, attira moltissimi visitatori.

A questo punto i ciclisti più arditi possono concedersi una piacevole deviazione verso Calci e la sua monumentale Certosa, raggiungibile con una salita di circa un chilometro. Per gli altri, invece, è necessario attraversare l’Arno per portarsi sull’argine sinistro e continuare fino a Cascina. Prima di arrivare a destinazione si transita di fronte a Uliveto Terme (che però rimane al di là del fiume), la cui rinomata acqua bicarbonato-alcalino-ferrosa ha permesso la nascita di una fiorente industria.

IDEE PER LA SOSTA

Torre (pendente) di Pisa

È il campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta e svetta nella famosa Piazza dei Miracoli. Alto 56 metri (più di 58 considerando il piano di fondazione) e costruito nell’arco di due secoli, tra il XII e il XIV, deve la sua pendenza di circa 4 gradi a un cedimento del terreno verificatosi già nelle prime fasi della costruzione.

Lungarni di Pisa

Colpo d’occhio notevole su una ancora integra e compatta trama di case d’epoca sul fiume che con una lunghezza di 241 km è il più importante della Toscana. Le sue acque sono ormai territorio di caccia dei giganteschi pesci siluro (possono arrivare fino a diversi quintali di peso), che hanno fatto piazza pulita di carpe, cavedani e lucci.

Certosa di Calci

Costruita per volere di Francesco Moricotti, a partire dal 1366, la Certosa oggi ospita il Museo di storia naturale e del territorio dell’Università di Pisa, che comprende collezioni paleontologiche, mineralogiche e zoologiche. Per informazioni: www.msn.unipi.it

Informazioni pratiche

Sul sito della Provincia di Pisa è disponibile in formato pdf una cartina dettagliata del Sentiero Arno Pisano. La mappa è arricchita da informazioni turistiche utili in fase di programmazione dell’escursione.
http://sit.provincia.pisa.it/SisterIMS/html/piste_ciclabili/Index_Cascina.htm

Il volume “Giro in Italia, 50 itinerari di turismo dolce”, a cura del Touring Club Italiano (Touring Editore), dedica un capitolo alla descrizione del Sentiero Arno Pisano (da Pisa a Calci).

Tags: Centro, Toscana, Ciclovie di Qualità